Cosa devi sapere sull’iscrizione all’AIRE: benefici fiscali e sanzioni

L’AIRE, acronimo di Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero, è un registro istituito nel 1990 con l’emanazione della Legge n. 470/88 (“Anagrafe e censimento degli italiani all’estero”) e del DPR n. 323/89. Questa è la normativa italiana che regolamenta gli italiani che vivono all’estero. Iscriversi all’AIRE è non solo un obbligo di legge, ma riveste anche un’importanza significativa dal punto di vista fiscale. In questo articolo, approfondiremo l’importanza dell’iscrizione all’AIRE e i suoi benefici fiscali.

Per quali cittadini è obbligatoria l’iscrizione all’AIRE?

È obbligatoria per i cittadini italiani che si trasferiscono all’estero in modo stabile per un periodo di almeno 12 mesi. Se hai intenzione di trasferirti solo per alcuni mesi, non sei tenuto all’iscrizione all’AIRE.

L’iscrizione all’AIRE è inoltre necessaria per i cittadini italiani nati all’estero che possiedono la cittadinanza italiana e vivono all’estero stabilmente, così come per coloro che hanno acquisito la cittadinanza italiana ma risiedono all’estero in modo stabile.

Quali sono le conseguenze di non iscriversi all’AIRE?

È importante sapere che non ci sono sanzioni dirette per la mancata iscrizione all’AIRE. Tuttavia, se non risulti raggiungibile all’indirizzo di residenza in Italia, il tuo comune di residenza potrebbe cancellarti automaticamente dall’anagrafe, effettuando così la registrazione all’AIRE.

Anche se non ci sono sanzioni specifiche per la mancata iscrizione all’AIRE, se viene scoperto che stai vivendo e lavorando all’estero, potresti ricevere un’iscrizione automatica all’AIRE.

Iscrizione Aire

Come funziona l’AIRE?

La gestione dell’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero è responsabilità dei singoli comuni italiani. Ogni comune ha il proprio registro che contribuisce a formare il registro nazionale dell’AIRE. Questo registro è ospitato presso il Dipartimento degli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno.

Ogni sei mesi, ogni comune italiano è tenuto a comunicare al ministero le nuove iscrizioni ai propri registri. Durante lo stesso periodo, ogni comune deve anche comunicare le nuove iscrizioni all’Agenzia delle Entrate. Ciò fa parte della collaborazione tra i comuni e l’Agenzia delle Entrate per condurre controlli specifici su soggetti a rischio di evasione fiscale.

Con la nuova Legge di Bilancio del 30 dicembre 2023, le sanzioni per la mancata iscrizione all’AIRE sono state notevolmente inasprite. A partire dal 2024, possono essere comminate sanzioni pecuniarie che vanno da 200 a 1.000 euro per ogni anno di mancata iscrizione. Inoltre, le amministrazioni pubbliche, incluso quelle estere, sono obbligate a comunicare al comune di iscrizione anagrafica e all’ufficio consolare competente se acquisiscono elementi “rilevanti” che indicano una residenza di fatto all’estero del cittadino italiano. Il comune di iscrizione anagrafica deve poi trasmettere le informazioni ricevute all’Agenzia delle Entrate per avviare controlli fiscali.

L’accertamento della possibile violazione e l’irrogazione delle sanzioni devono essere notificati entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui si è verificato il mancato adempimento o l’omissione dell’obbligo anagrafico o della comunicazione di residenza.

Se sei già iscritto all’AIRE ma hai effettuato l’iscrizione in ritardo rispetto al tuo effettivo trasferimento, non dovresti avere problemi per gli anni precedenti. La Legge di Bilancio non ha effetto retroattivo, quindi le nuove sanzioni non si applicano a casi precedenti.

In conclusione, l’iscrizione all’AIRE è un importante obbligo per tutti i cittadini italiani che si trasferiscono all’estero in modo stabile. È consigliabile adempiere a questo obbligo per evitare sanzioni e beneficiare dei relativi vantaggi fiscali. Se hai dubbi o necessiti di ulteriori informazioni, ti consiglio di contattare l’AIRE o le autorità competenti per chiarimenti specifici sulla tua situazione.”

 

Studio Legale alle isole canarie

Contattaci

0
Would love your thoughts, please comment.x
× Posso aiutarti?