Crescita Storica per la Zona Speciale Canaria Record di Iscrizioni e Impulso all’Occupazione

Crescita Storica per la Zona Speciale Canaria nel 2023: Record di Iscrizioni e Impulso all’Occupazione

Nel 2023, la Zona Speciale Canaria (ZEC) ha registrato una crescita senza precedenti, con l’adesione di 119 entità al suo regime fiscale speciale, rappresentando un incremento del 28% rispetto alle 93 iscrizioni dell’anno precedente.

Questo significativo aumento è stato discusso il 31 gennaio durante l’incontro del Consiglio Direttivo della ZEC, dove si è evidenziato che con questo aumento, il totale delle aziende nell’elenco della ZEC ha raggiunto le 824 nel 2023. Per quanto riguarda la creazione di posti di lavoro, si stima che la ZEC abbia raggiunto circa 11.000 impieghi netti totali nel 2023, con l’aggiunta di circa 700 nuovi lavori nello stesso anno, ribadendo così l’efficacia dell’incentivo per promuovere la creazione di lavoro nell’arcipelago.

I settori che hanno beneficiato maggiormente dei vantaggi fiscali della ZEC e che hanno stabilito operazioni nelle Canarie nel 2023 comprendono informatica e telecomunicazioni, consulenza tecnica, settore audiovisivo, commercio all’ingrosso, manifattura e il settore della salute.

Tra questi, i settori della Ricerca e Sviluppo, insieme a quello Aerospaziale e Astrofisico, hanno mostrato una crescita particolarmente rapida. Riguardo all’origine delle aziende, oltre agli investitori abituali da Spagna, Italia, Germania e Regno Unito, negli ultimi anni si è notato un significativo aumento degli investimenti provenienti da Giappone e Stati Uniti.

FATTURATO ZONA ESPECIAL CANARIA ZEC

Pablo Hernández, presidente della ZEC, ha affermato: «I risultati dimostrano la nostra crescente efficienza ed efficacia nell’attrarre investimenti. L’anno 2023 è un esempio chiaro, con un focus speciale sulla promozione negli Stati Uniti e in Giappone che ha risultato nell’iscrizione di entità di questi paesi».

«C’è ancora molta strada da fare, ma la nostra strategia di concentrarci su nicchie e mercati specifici, in collaborazione con PROEXCA, l’Istituto Canario di Sviluppo Culturale e altri partner, sta ottimizzando l’attrazione di imprese altamente competitive e di qualità superiore, il che a sua volta conduce a posti di lavoro di migliore qualità», ha aggiunto Hernández. «Inoltre, le recenti normative contro giurisdizioni con regimi dannosi hanno migliorato la nostra competitività essendo un regime legittimo e basato sulla sostanza. Prevediamo che questo vantaggio si intensificherà nei prossimi anni»

FATTURATO DELLE IMPRESE ZEC

Per quanto riguarda il fatturato, il Consiglio Direttivo ha sottolineato nel suo rapporto annuale del 2022 che la ZEC ha raggiunto 10.692 impieghi netti a quella data. Le aziende sotto l’ombrello della ZEC hanno segnalato un fatturato totale di 2.986 milioni di euro nel 2023, con 512 di esse che presentavano un Importo Netto della Cifra di Affari positivo, rispetto alle 491 aziende in quella situazione nel 2021.

La performance finanziaria delle imprese ha anche visto miglioramenti significativi, passando da perdite di 198 milioni di euro a guadagni di 180 milioni di euro, superando così le avversità socioeconomiche scatenate dalla pandemia. Si stima che questi indicatori abbiano avuto un impatto positivo sull’economia regionale, contribuendo tra l’1 e l’1,5% alla domanda aggregata lorda.

Studio Legale alle isole canarie

Contattaci

0
Would love your thoughts, please comment.x
× Posso aiutarti?