OBBLIGO DI LEGALIZZAZIONE TELEMATICA DEI LIBRI CONTABILI: ASPETTI SOCIETARI E FISCALI ALLE ISOLE CANARIE

Avv. Francesco Junior De Liso

Esperto in Fiscalità delle Canarie

La legalizzazione dei libri contabili alle canarie

In conformità all’articolo 18 della Legge 14/2013, è stabilito che tutti i libri obbligatori per gli imprenditori saranno legalizzati telematicamente presso il Registro Mercantil entro quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio. Pertanto, se l’esercizio coincide con l’anno solare, l’ultima data per la legalizzazione dei libri relativi all’esercizio 2022 è il 30 aprile 2023.

Il Regolamento del Registro Mercantil e altre normative in materia indicano solo che il registratore annoterà che la legalizzazione è stata richiesta fuori dal termine legale nella certificazione rilasciata per la legalizzazione dei libri, senza alcun pregiudizio nei confronti di chi ha legalizzato regolarmente.

L’articolo 333.3 del Real Decreto 1784/1996, del 19 luglio, afferma che se la legalizzazione viene richiesta oltre il termine legale, il registratore lo annoterà nella diligencia del Libro e nell’assegno corrispondente del Libro-fichero di legalizzazioni.

Legalizzazione dei libri contabili alle isole canarie, normative fiscali

COSA SUCCEDE DAL PUNTO DI VISTA FISCALE ALLE CANARIE?

Dal punto di vista fiscale, l’articolo 200 della Legge Generale Tributaria considera una violazione grave la mancata adesione agli obblighi contabili e registrali, con una sanzione di 150 o 300 euro. Tuttavia, fino ad oggi non abbiamo notizie dell’utilizzo di questo articolo per sanzionare la mera mancanza di legalizzazione dei libri, a meno che non sia preceduta da altre violazioni contabili, come anticipato dalla consulta vincolante V1689-10, del 23/07/2010, della Direzione Generale delle Entrate.

È importante notare che l’omissione di legalizzazione o deposito, insieme ad altre violazioni contabili o registrali, può influenzare la valutazione di anomalie sostanziali nella contabilità che potrebbero costituire una violazione fiscale. Pertanto, sarà necessario valutare le circostanze di ogni caso specifico per determinare se questa mancanza potrebbe costituire una violazione fiscale.

A questo punto, potrebbe sembrare che, se si tiene una contabilità ordinata e si rispettano le obbligazioni fiscali, non ci sarebbe alcun motivo per effettuare la legalizzazione telematica dei libri presso il Registro Mercantil. Tuttavia, nulla potrebbe essere più lontano dalla realtà.

La legalizzazione dei libri conferisce valore al loro contenuto ai fini probatori quando si tratta di difendere una posizione o un’operazione davanti ai tribunali. Se i libri non sono stati legalizzati, il loro contenuto potrebbe essere stato alterato e quindi privo di valore probatorio. Mentre tutto va bene in azienda, senza conflitti tra soci o dispute con altre parti, la legalizzazione dei libri potrebbe sembrare priva di valore. Tuttavia, in caso di vicissitudini impreviste, ci si potrebbe pentire di non aver agito conformemente alle disposizioni legali.

Anche nelle società unipersonali canarie, prive per definizione di conflitti tra soci, la legalizzazione dei libri, in particolare del libro-registro dei contratti con il socio unico, diventa indispensabile. Lo richiede l’articolo 16 del testo unificato della Legge sulle Società di Capitali, affinché i contratti stipulati tra il socio unico e la società siano opponibili al fallimento.

In caso contrario, se la società unipersonale fallisse, al momento di valutare il passivo, ovvero l’importo totale dovuto ai creditori, il socio unico non potrebbe far valere come parte di esso i diritti di pagamento derivanti dalle operazioni tra le parti. Ad esempio, per la fornitura di servizi professionali o per il lavoro svolto nella società, il socio unico non potrebbe riscuotere alcun importo derivante da tale operazione fino a quando gli altri creditori non avessero ricevuto il pagamento.

In conclusione, l’obbligo di legalizzazione telematica dei libri contabili non solo rappresenta un adempimento normativo, ma anche un elemento cruciale per preservare la validità probatoria del contenuto dei libri. La sua osservanza è fondamentale per difendersi legalmente e per garantire che gli interessi aziendali siano adeguatamente tutelati, soprattutto in situazioni impreviste o in contesti giuridici complessi. Un approccio consapevole a queste disposizioni, combinato con la consulenza di un commercialista italiano alle Canarie esperto, contribuirà a garantire la conformità normativa e a proteggere gli interessi dell’azienda in modo completo.

Studio Legale alle isole canarie

Contattaci

0
Would love your thoughts, please comment.x
× Posso aiutarti?